Rinfrescare la casa in 3 step anche senza condizionatore? Ecco il trucco furbo poco conosciuto e super economico

2022-05-21 10:00:25 By : Ms. Smile ding

Quando fa parecchio caldo e le temperature sono insostenibili, rinfrescare la casa diventa d’obbligo per la salute.

Un calore eccessivo, infatti, può portare ad accusare malori, mal di testa, nausea e una stanchezza eccessiva. I condizionatori d’aria non sempre sono la soluzione migliore, però. Sebbene siano dispositivi utili e ovviamente piacevoli, hanno dei lati negativi. Ecco allora qualche metodo alternativo per superare l’estate.

Viviamo in un bellissimo Paese, con temperature miti, ma a volte le stagioni ci fanno qualche scherzetto. Non è raro che l’estate scoppi all’improvviso e che ci si ritrovi con 30 gradi all’ombra in un batter d’occhio. Quando succede, la prima cosa da fare è evitare che la casa si scaldi. Perché altrimenti sarà molto difficile superare il periodo torrido senza disagi.

Non tutti, però, possono o vogliono comprare un condizionatore d’aria. Sebbene questi elettrodomestici apportino dei vantaggi eclatanti, hanno anche dei lati negativi. Per esempio forse non tutti sanno che se non si puliscono bene e costantemente andiamo incontro a malattie respiratorie. All’interno dei filtri si possono annidare batteri, polvere, peli di animali e particelle d’inquinamento.

Dunque chi ama l’aria naturale può rinfrescare gli ambienti anche con metodi semplici. La prima cosa da fare, come abbiamo detto, è impedire che la casa diventi “un forno”. Perciò, nelle ore calde bisogna chiudere le finestre e anche le serrande o persiane. Se vogliamo goderci il sole possiamo sempre uscire a farci una bella passeggiata. Inoltre le tende, magari spesse e oscuranti, aiutano tantissimo a isolare il sole all’esterno. Quelle realizzate realizzata con fibra di vetro e poliestere, forniscono tra l’altro una protezione extra contro i raggi UV.

Sempre rimanendo in tema tessuti, un altro trucco è quello di cambiare l’arredamento. Via i rivestimenti corposi e pesanti da letti e divani. Meglio scegliere elementi di cotone o lino freschi. Anche i tappeti possono essere sostituiti con quelli in fibra vegetale. I colori chiari e le tonalità neutre faranno il resto, dando un’ulteriore sensazione di fresco e di pulito.

Poi, non appena le temperature cominciano ad abbassarsi, possiamo aprire le finestre in varie zone della casa, per dare una sorta di “corrente” che porterà sollievo e anche aria nuova. In questa fase del giorno possiamo anche aiutarci con dei ventilatori a soffitto.

Infine, per pulire l’aria all’interno degli ambienti – e dare un tocco di design in più – possiamo riempire le stanze di piante da appartamento. Spruzzando le foglie con l’acqua le manterremo più sane e al tempo stesso daremo un’atmosfera più naturale e piacevole ad ogni ambiente.